News, topics and stories

Gli Azzurri di Mancini sul tetto d'Europa. L'Italia batte l'Inghilterra nella finale degli Europei 2020. Wembley si inginocchia all’Italia: siamo campioni d’Europa, 53 anni dopo Gigi Riva e Pietro Anastasi. L’ultima partita contro i giganti dell’Inghilterra, giocata a testa alta dentro uno stadio ostile, trasforma la sofferenza in gioia infinita.

Una partenza traumatica per la Nazionale: al 2' Shaw approfitta di una svista della difesa azzurra e batte Donnarumma con un sinistro di controbalzo su assist di Trippier, portando l'Inghilterra in vantaggio. L'impatto psicologico per gli azzurri è devastante. Basta pensare che l’Italia, nel corso di tutto il viaggio europeo, non era mai andata sotto nel punteggio.

Durante tutto il primo tempo gli azzurri faticano a prendere in mano le redini del gioco e soffrono la fisicità degli inglesi, seppur riuscendo a tenerla sotto controllo. Il primo tentativo degno di nota arriva solo al 35' con un'iniziativa di Chiesa che, dopo essersi liberato di un paio di avversari, conclude di poco a lato.

Nel secondo tempo avviene la trasformazione: un'Italia determinata, coraggiosa, determinata, che non lascia nulla al caso. Anche Mancini cambia, inserendo Cristante per Barella in modo da dare maggiore fisicità al centrocampo e Berardi per Immobile. Il tridentino leggero funziona e gli inglesi vanno in difficoltà.

Al 67' gli sforzi di un'Italia molto più incisiva vengono finalmente ripagati. Azione di calcio d'angolo, la palla finisce a Bonucci che la spinge in rete e ci regala il tanto atteso pareggio. All'80' Chiesa si infortuna la caviglia a causa di un contrasto con Walker. L'esterno prova a rimanere in campo, ma non ce la fa e sei minuti dopo al suo posto entra Bernardeschi.

I supplementari sono lotta pura ma non concretizzano nessuna rete, si va ai rigori. Momenti di concentrazione e tensione fino al risultato: 4-3 Saka sbaglia, il grande Donnarumma para ancora! Siamo campioni d’Europa. Un'esplosione di emozioni per Roberto Mancini e Gianluca Vialli che si abbracciano in lacrime dopo il trionfo.

Era impossibile anche da pensare, ma i ragazzi sono stati straordinari. Non ho parole per loro, un gruppo fantastico. La squadra è cresciuta tantissima e credo possa migliorare ancora. È stato un Europeo faticosissimo, sono felice per tutti gli italiani.

L’Italia vince grazie ad un gioco di squadra esemplare; la sinergia fuori dal comune che Mancini è riuscito a creare unisce un gruppo fortissimo, che, pur senza avere tanti grandi campioni in squadra, ha saputo mostrare il calcio più bello di questi Europei. Una notte di gioia incontenibile lungo lo stivale fatta di abbracci, sorrisi, cori e clacson che risuonano per le strade; così la vittoria azzurra regala all'Italia e agli italiani la meritata rivincita.