News, topics and stories

Notizie incoraggianti dalla capitale del clubbing: A Berlino i club al chiuso potranno finalmente riaprire dopo 18 mesi di chiusura causa pandemia. Limitando però l'accesso  ai soli vaccinati con ciclo vaccinale completo da almeno 14 giorni o i guariti dal Covid non più di 6 mesi fa, togliendo l'opzione del tampone.

All'interno dei Club non sarà necessario indossare ne mascherina ne osservare una distanza minima ed è stata rimossa anche il limite nel numero dei partecipanti.  Si vede quindi un ritorno alla normalità vero e proprio.

Questo poichè gestire gli effetti del possibile contagio tra persone vaccinate o guarite sarebbe facilmente gestibile. La situazione appare invece diversa per le persone soltanto testate. Secondo la corte, un test rappresenta solo un’istantanea: chi è solo testato non possiede una maggiore protezione contro il virus  e dunque mostrerebbe un livello  di infettività potenzialmente più elevato.

Per questa ragione, la corte ha mantenuto il divieto di ballare al chiuso per quanti non sono guariti o vaccinati inasprendo di fatto la regola del 3G – che consente l’accesso a molte attività oltre che a vaccinati e guariti anche a chi presenta un tampone negativo – introducendo il modello 2G.  Anche altre città tedesche – come, ad esempio, Amburgo – hanno adottato questa strategia dando più libertà a vaccinati e guariti.

Sicuramente questo provvidemento da speranza al mondo del Clubbing, tra i più provati dopo quasi 2 anni di pandemia, finalmente inizia a vedere una vera e propria luce in fondo al tunnel.