News, topics and stories

Spegni le luci quando non servono; spegni gli apparecchi elettronici e non lasciarli in stand by; se hai caldo, abbassa il riscaldamento invece di aprire le finestre; spostati in bici soprattutto in queste belle giornate. Sono solo alcuni degli accorgimenti da prendere per il risparmio di energia elettrica, non solo in questa giornata in particolare, ma tutti i giorni dell’anno. Ma oggi, 26 marzo 2021, ricorre il M’illumino di meno, iniziativa ideata dal dal programma radiofonico Caterpillar e Radio2, nel 2005.

In tutta Italia, da nord a sud, sono tantissime le iniziative dedicate a questa giornata. I musei, i monumenti e i siti archeologici italiani spengono le luci, dal Colosseo fino ai Musei Reali di Torino, persino Pompei aderisce all’iniziativa disattivando randomicamente anche solo per pochi secondi alcune sezioni del sito, pur mantenendo l’area in sicurezza. La campagna 2021 è dedicata al “Salto di specie” verso un mondo più verde: dopo il salto di specie che ha dato il via alla pandemia, come spiegano gli organizzatori, la specie umana deve cogliere l’occasione di realizzare un nuovo salto di specie, un cambiamento nei comportamenti per diventare più responsabile e sostenibile.

Ma i musei e i siti culturali non sono gli unici a unirsi a questa ma in tutto il Belpaese, nella giornata di oggi, i licei, gli enti pubblici e persino le aziende private si stanno impegnando a ridurre al minimo gli sprechi e l’utilizzo dell’energia elettrica, un’azione sempre più necessaria vista la situazione ecologica in cui tutto il mondo riversa a causa dei continui sprechi di energia, spesso non rinnovabile.